Segui Artego su Facebook

Invito al viaggio

Abitanti

Se ti perdi negli occhi e nelle posture dei corpi che incontri fai conoscenza degli abitanti di Artego. Ognuno ha il suo luogo, come se avessero scelto la propria stanza: chi bianca, chi di legno rugoso, chi al sole, chi nascosto e pudico. Ciascuno di loro sussurra una storia particolare all'orecchio di chi s'avvicina e l'ascolta. Siano di terra, di carta o segnati sulla stoffa, costruiscono trame fantasiose che parlano di questa terra antica e allo stesso tempo immaginifica.
Nasoni, occhi a spirale, fianchi larghi, visi di carta, capelli arzigogolati sono loro gli abitatori e le abitatrici di Artego, entrati delicatamente attraverso le mani e i sogni di chi li ha creati, hanno trovato un luogo in cui fermarsi e far viaggiare chi ha voglia di incontrarli per davvero.
Pesci, signore, damine, re e regine, galli, cocchieri, mutanti, ballerine e gitani, tutti accomodati nelle stanze di un negozio-magazzino di storie.

Possiede nel corpo l'intreccio dei solchi
nella terra al tramonto.
Tutto gli passa dentro gli occhi,
tutto racconta prima che sia notte
a lui sussurrano pecore e cicorie selvatiche
alberi contorti e uva nella botte.

Chi siamo