Segui Artego su Facebook

Monica Righi Torna all'elenco artisti >>>

Antiche tecniche di lavorazione della ceramica, assorbite da ogni parte del mondo, su cui si innesta la voglia di sperimentare con linee, colori, disegni, texture non riproducibili. Una costante sfida alla ricerca dell'originalità e del pezzo unico, per rispondere ad una interpretazione personale del concetto di design, che vuole fondersi con quello dell'arte.
Monica Righi, ceramic designer, plasma oggetti che possono richiamare l'uso quotidiano, ma che nella loro essenza sono echi di culture lontane e senza tempo. Oltre ad una formazione all'Istituto europeo del design e alla laurea in architettura a Roma, è il viaggio in giro per il mondo in barca a vela, nelle isole del Pacifico, a contribuire ad una sua sorta di ansia creativa, che la induce a voler riprodurre un universo con un'anima di ceramica. E in queste isole magiche scopre la tecnica della miscelazione delle terraglie e la cottura a legna in buche scavate nella sabbia. Partendo proprio dall'idea si passa all'intervento sul prodotto grezzo in fase di essiccazione, alla texturizzazione, all'immersione e aspersione in smalti dai componenti e dalla miscelatura segreti, frutto sempre di un mix di recupero e di innovazione.
Si procede a volte con una lavorazione al tornio, applicata in modo originale, per finire con l'uso di varianti di cottura come parte anch'essa fondamentale del processo decorativo, riuscendo a trasformare quelli che tutt'ora, da chi utilizza gli stessi materiali vengono considerati errori, in tecniche distintive. Un lavoro portato avanti con grande passione, da cui nascono tante forme diverse, che esprimono una personalità, che le colloca oltre la linea della funzionalità e delle esigenze abitative. Questo è il preciso intento dell'artista-designer che ha saputo fare proprie anche le tecniche per il colore, apprese presso un laboratorio d'arte di un aborigeno in Australia. Per Monica Righi gli smalti si stendono con la forza del calore sulla terra, avvolgendola in modo permanente e vivo.